APT Basilicata

APT Basilicata

Basilicata turistica

Dettaglio News

Digital Diary, sette web-artist raccontano la Basilicata

17/10/11 12:05

 

Sette giovani artisti, in tour per sette giorni tra le bellezze lucane, hanno realizzato sette video che racconteranno sul web la Basilicata turistica utilizzando i linguaggi e le strategie del marketing 2.0.

Si chiama Digital Diary ed è un progetto nato da una iniziativa dell’Apt Basilicata che ha selezionato, con bando pubblico i 7 artisti, videomaker, blogger e creativi di tutto il mondo, tutti al di sotto dei 35 anni, con lo scopo di ottenere video-racconti creati in esclusiva in una prospettiva nuova, giovane e poco formale, nonché di inserirsi con lavori realizzati ad hoc in svariate piattaforme web attraverso una diffusione di marketing virale.

 

Haleigh Walsworth, 23 anni, californiana e vive a Parigi, Caspar Diederik, 32 anni da Haarlem, Olanda, Erica Kobren, 25 anni dalla Virginia, USA, Matthew Brown, 27 anni da Seattle, USA, Christopher Tierney, 29 anni da Galway, Irlanda, Mark Hofmeyr, 30 anni di Città del Capo, Sud Africa e Luca Acito, 33 anni di Matera, l’unico italiano del gruppo, sono i sette esperti in video, effetti speciali, post produzione, animazione, blogger di professione e altro ancora, tutti con una grande capacità di comunicare on-line attraverso le reti social.

 

Nei sette giorni del progetto i sette protagonisti, dalla chiara vocazione per lo “Story Travelling”, hanno percorso circa 1.200 km in auto, in barca, a piedi, in quad e persino trainati da buoi. Gli artisti anno visitato la Basilicata dal 25 settembre scorso al 1° ottobre, partendo da Matera per approdare alla città fantasma di Craco Vecchia, proseguire per il quartiere arabo della Rabatana di Tursi, il Parco del Pollino, il Volo dell’Angelo a Castelmezzano, a Maratea, Barile e in molti altri luoghi magici da loro scelti autonomamente.

 

Per curare il web format, l’Apt si è avvalsa dei servizi di Mikaela Bandini, nota nel mondo web per progetti d’avanguardia come Viaggi di Architettura e Urban Italy. «Digital Diary - spiega – è un’esperienza creativa inedita non solo perchè è strutturato in lingua inglese e la sua divulgazione è esclusivamente via web ma anche perché, a differenza di altri format web, non comporta vedute aeree, testimonial dai caché milionari o immagini statiche ritoccate in Photoshop, ma uno stile diretto e dinamico».

 

«Puntare anche su una comunicazione innovativa e non convenzionale offerta dalla nuove tecnologie – commenta il direttore generale dell’Apt, Gianpiero Perri – è una delle linee strategiche sulle quali la Basilicata sta provando a giocarsi un nuovo posizionamento ed offrire una immagine di sé ad un pubblico sempre più vasto».

 

Un video-demo realizzato insieme dai sette artisti, che sintetizza il lavoro fatto e lancia l’iniziativa, è già pubblicato da ieri agli indirizzi www.youtube.com/digitaldiaryitaly e www.basilicata.travel/blog, mentre i sette singoli saranno pubblicati a giorni e promossi nel web, per stimolare la comunicazione e le visualizzazioni. Inoltre, il materiale prodotto durante i sette giorni è privo di copyright per una maggiore diffusione attraverso le piattaforme web e i meccanismi ‘peer to peer’.

 

 



Cerca nel sito