APT Basilicata

APT Basilicata

Basilicata turistica

I Lucani

Sul finire del VI sec. a.C. una massiccia immigrazione di popolazioni di origine sannitica venne a costituire una nuova etnia dalla forza dirompente: i Lucani.

I Lucani si integrarono con le popolazioni indigene e conquistarono perfino città greche potenti e ben difese come Poseidonia e Laos.

Nei decenni successivi i Lucani arrivarono a minacciare anche le forti città della costa ionica: Taranto, Metaponto, Heracleia e Thurii, costituendo la Grande Leukania, che si estendeva dal fiume Sele fino alla città di Thurii. La società lucana era retta da un'oligarchia, all'interno della quale si sceglieva, in caso di guerra, un Basileus (re) che deteneva il potere per il periodo della crisi.

Verso la metà del IV sec. i Lucani dovettero affrontare la rivolta degli abitanti dell'area sud-ovest, detti Brettii, fino alla loro definitiva scissione.

Alla fine del IV e nel corso del III sec. a.C. i Lucani furono coinvolti, direttamente o come mercenari, in una sanguinosa serie di conflitti su più fronti e in particolare contro Roma che portarono ad un generalizzato impoverimento del territorio fino all'abbandono di molti insediamenti preesistenti.

Approfondimenti:


Cerca nel sito