APT Basilicata

APT Basilicata

Basilicata turistica

I Normanni

Approfittando della confusione che regnava ovunque i Normanni, grazie all'appoggio dei principi longobardi che li credevano alleati, si insediarono a Melfi.

Quindi ottennero dall'imperatore Enrico III l'investitura che li rendeva pari ai principi longobardi e la loro spinta espansionistica così legittimata esplose.

Il Papa chiese aiuto all'Imperatore per fermarli, ma l'esercito che misero in campo fu umiliato dai cavalieri di Melfi.

La città del Vulture divenne quindi fulcro delle attività politiche nel sud dell'Italia.

Nel concilio che vi si tenne nel 1054, Roberto d'Altavilla vide riconosciuti dal papato il proprio titolo, i Conti normanni si dichiararono espressamente suoi vassalli ed egli giurò fedeltà al papato promettendo la sua protezione.

Alla sua morte il suo dominio avrebbe potuto sfaldarsi, ma dopo infinite vicissitudini, approdò nelle mani di Ruggiero d'Altavilla, che costrinse il Papa a riconoscerlo Re di Puglia, di Calabria e di Sicilia in cambio della sua protezione.

Durante il dominio Normanno la Basilicata conobbe un periodo di rinascita e furono costruiti molti grandi castelli, cattedrali e conventi.

Approfondimenti:


Cerca nel sito