APT Basilicata

APT Basilicata

Basilicata turistica

Senise (PZ) - Il peperone

Info
Consorzio di tutela del peperone I.G.P. di Senise
Corso Garibaldi, 283
Tel. 0973 585733

Il peperone è un elemento caratteristico della tradizione gastronomica lucana.

La denominazione Peperone di Senise (a I.G.P. Indicazione Geografica Protetta), è riservata a tre tipi di piccole dimensioni: appuntito, a tronco e a uncino.

La bacca, di colore verde o rosso porpora, è di sapore dolce, lunga 10-15 centimetri.

L'area coltivata, che si aggira sui 20-25 ettari, produce una quantità di peperoni pari a circa 300 tonnellate.

La raccolta, effettuata manualmente, comincia dal mese di agosto, quando le bacche raggiungono la tipica colorazione rosso porpora.

Il frutto del peperone di Senise ha uno spessore sottile ed un basso contenuto di acqua che consentono una rapida essiccazione, praticata secondo metodi naturali.

Il peperone da essiccare viene disposto su teli di stoffa o su reti, in locali asciutti e ben aerati, per almeno due-tre giorni, lontano dalla luce; quindi s'infilano i peduncoli in uno spago fine, ottenendo delle collane, o serte, che vengono poi esposte al sole affinché il contenuto in acqua cali al 10-12 per cento.


Cerca nel sito

Avigliano (PZ)

Bernalda (MT)

Bernalda-Metaponto (MT)

Chiaromonte (PZ)

Collina materana (MT)

Costa Jonica (MT)

Ferrandina (MT)

Filiano (PZ)

Maratea (PZ)

Matera (MT)

Melfi (PZ)

Moliterno (PZ)

Montescaglioso (MT)

Pisticci (MT)

Potentino (PZ)

Rapolla (PZ)

Rionero in Vulture (PZ)

Rivello (PZ)

Roccanova (PZ)

Rotonda (PZ)

Rotondella (MT)

Sarconi (PZ)

Senise (PZ)

Terranova di Pollino (PZ)

Trecchina (PZ)

Vaglio Basilicata (PZ)

Val D'Agri (PZ)

Vulture (PZ)