APT Basilicata

APT Basilicata

Basilicata turistica

Collina materana (MT) - La capriata

Info
Si degusta presso tutti i ristoranti tipici ed il primo agosto in Rione La Martella si tiene la sagra della Capriata

A Matera, nei primi giorni di agosto, i materani preparavano la "capriata" o "arrappat", cioè cibo da capre, simbolo di una vita e di una terra poco generosa, dove gli uomini hanno lottato per la sopravvivenza, strappandole tutto ciò che era possibile.

Questo era un piatto speciale che raccoglieva quasi tutti i prodotti della terra ed era il ringraziamento di un buon raccolto e l'auspicio per uno migliore.

Gli ingredienti erano: ceci, fave, cicerchie, piselli, fagioli, lenticchie, pomodori, sedano, basilico, prezzemolo, cipolle, aglio, grano, granone e patate novelle. Si mettevano a bagno i legumi secchi e il grano per una notte, poi si sistemavano in un pentolone con acqua, pomodoro, cipolla, aglio, olio d'oliva e sale, e si cuoceva il tutto a fuoco lento. Il segreto per la buona riuscita di questa pietanza stava nei tempi di cottura di ciascun ingrediente.


Cerca nel sito

Avigliano (PZ)

Bernalda (MT)

Bernalda-Metaponto (MT)

Chiaromonte (PZ)

Collina materana (MT)

Costa Jonica (MT)

Ferrandina (MT)

Filiano (PZ)

Maratea (PZ)

Matera (MT)

Melfi (PZ)

Moliterno (PZ)

Montescaglioso (MT)

Pisticci (MT)

Potentino (PZ)

Rapolla (PZ)

Rionero in Vulture (PZ)

Rivello (PZ)

Roccanova (PZ)

Rotonda (PZ)

Rotondella (MT)

Sarconi (PZ)

Senise (PZ)

Terranova di Pollino (PZ)

Trecchina (PZ)

Vaglio Basilicata (PZ)

Val D'Agri (PZ)

Vulture (PZ)