APT Basilicata

APT Basilicata

Basilicata turistica

Palazzo San Gervasio - Pinacoteca d'Errico

Camillo d'Errico nasce nel 1821 a Palazzo San Gervasio e appartiene a una nobile famiglia.

Studiò a Napoli, dove entrò in contatto con i principali centri della cultura.

È proprio qui che si appassionò all'arte e alla cultura cominciando ad acquistare libri e dipinti di un certo pregio.

Oltre ai piaceri dell'arte e della letteratura, Camillo si interessò di politica, partecipò ai moti del 1848 e nel 1861 fu eletto sindaco di Palazzo San Gervasio, carica che ricoprì per trentacinque anni impegnandosi nella realizzazione di importanti opere per la crescita del territorio.

Appassionato collezionista di opere d'arte, diede vita ad un patrimonio di grande rilievo. Nel testamento espresse la volontà che la biblioteca, contenente circa 6000 volumi, e la pinacoteca con più di 300 dipinti e 500 stampe, fossero lasciati in dono al paese.

Un ente morale, dopo la sua morte, doveva far sì che le sue volontà fossero rispettate e doveva altresì provvedere alla gestione del lascito.

Oggi l'importante collezione di dipinti si trova a Matera; Palazzo San Gervasio ne rivendica la restituzione.


Cerca nel sito

Acerenza

Armento

Atella

Avigliano

Brienza

Calvello

Campomaggiore

Grumento Nova

Lagonegro

Laurenzana

Lauria

Maratea

Marsico Nuovo

Melfi

Montemurro

Muro Lucano

Palazzo San Gervasio

Pietrapertosa

Potenza

Rapolla

Rionero in Vulture-Monticchio

Ripacandida

Rivello

Rotonda

San Chirico Raparo

San Paolo Albanese

Sant'Arcangelo

Satriano di Lucania

Vaglio Basilicata

Venosa