I dialetti Galloitalici della Basilicata


Vai ai contenuti

Menu principale:


Totore paparul'

Dire > Racconti > Potenza

Concorso LA CUNTANA 2005

Galloitalico

Quess’è la storia d’ Totore Puparul’.
Edd’ è nu cristian’ tapp’ e plat’ cu ottant’ann’ sova li spadd’.
Purtroppo nisciuna femmina s’ l’ è piglià p’ la troppa bruttezza e la povertà.
Ma nonostant’ tutt’ iss è f’lic’.
Quann’ era giovan’ è iut a fa la uerra cu l’american’,
ma pur’ cu lu fasc’n d’ la d’visa nunn’è riuscit’ a truvà mang’ na zita.
Turnat’ da la uerra s’è mis a zappà la terra.
E’ chiamat’ accuscì p’cchè quann’ parla d’venta ross’ cumm’ nu puparul’
E in più nun’z’ capisc’ mang ‘na parola.
Nonostante l’età stà bell’arzill’
Ma quann’ nun ten’ nisciun p’ parlà,
edd’ s’appapagn sopa la prima panchina ca trova.
Non essend’ iut a la scola mò ten’ na parlata tutta soia.
Totore nun’z’ n’ freca d’ niend’ e d’nisciun’, appart’ la politica.
Edd, infatt’, quand’ s’ ncondra cu l’amici è semb’ lu cchiù preparat’ sopa ogni problema.
Ma oltr’ a li problem’ d’ la politica,
ten’ pur’ li problemi soi’ da v’rè.
Nun ten’ sold’, p’ cambà s’arrangia cumm’ po’,
s’ mett’ semb’ li stessi v’stit’ e li sold’ ca ten li spend’ sol’ p’ magnà
e na vota ogni tant’, s’ ’mbriaca.
Quessa è la storia d’ Totore Puparul’,
n’omm’ comm’ a tant’ . . . o fors’ no ?

Traduzione

Questa è la storia di Totore Peperone.
Lui è una persona bassa e pelata con ottant’anni sulle spalle.
Purtroppo nessuna femmina se l’è preso per la troppo bruttezza e povertà.
Ma nonostante tutto lui è felice.
Quando era giovane è andato a fare la guerra con gli americani,
ma pure con il fascino della divisa non è riuscito a trovare neanche una fidanzata.
Tornato dalla guerra si è messo a zappare la terra.
E’ chiamato così perché quando parla diventa rosso come un peperone
E in più no si capisce neanche una parola.
Nonostante l’età è bello vitale,
ma quando non ha nessuno con cui parlare
si addormenta sulla prima panchina che trova.
Non essendo andato a scuola ora tiene una parlata tutta sua.
Totore non se ne importa di niente e di nessuno, a parte la politica.
Lui, infatti, quando s’incontra con gli amici è sempre il più preparato sopra ogni problema.
Ma oltre ai problemi della politica,
tiene anche i problemi suoi da vedersi.
Non tiene soldi, e per vivere si arrangia come può,
si mette sempre gli stessi vestiti e i soldi che tiene li spende solo per mangiare,
e una volta ogni tanto per ubriacarsi.
Questa è la storia di Totore Peperone,
un uomo come tanti . . . o forse no?

Home Page | I Comuni | Dire | Fare | Vedere | Studiare | Contattaci | Segnalazioni | I link | Mappa del sito


Menu di sezione:


I dialetti dei Comuni Galloitalici della Basilicata | info@galloitalico.it

Torna ai contenuti | Torna al menu