APT Basilicata

APT Basilicata

Basilicata turistica

Rotonda (PZ) - Melanzana rossa di Rotonda

La melanzana rossa di Rotonda dop è una solanacea particolare, a cominciare dal colore atipico aranciato con tenui sfumature verdi ad inizio maturazione che diventa via via più intenso, che insieme alla forma ovale corta, la rende simile ad un pomodoro.

Nella zona di produzione, che comprende i 4 comuni della valle del Mercure per queste sue caratteristiche era soprannominata “Merlingiana a pummadora”.

La polpa, molto ricca di acido clorogenico non annerisce dopo il taglio ed ha un profumo intenso e fruttato risultando all’ assaggio gradevolmente piccante con un retrogusto amarognolo.

Per la spiccata tipicità che la contraddistingue in tavola e in campo è stata recentemente inserita tra i prodotti DOP.

La sua coltivazione si caratterizza sia per la tecnica di tipo tradizionale che per la metodologia di trasformazione legata alle usanze del luogo.

La conservazione dei semi avviene con le bacche sane e “nzertate”,(infilate a collana su un filo), come i peperoni secchi e lasciate sotto una tettoia all’asciutto.

La preparazione del semenzaio avveniva tradizionalmente con il sistema dei cassoni freddi e l’utilizzo di vari strati di letame per la germinazione dei semi e per la nutrizione delle giovani piante, oggi invece si semina nei contenitori forati.

Il trapianto in campo viene effettuato quando l’ altezza media delle piante raggiunge gli 8-10 cm; le distanze di impianto utilizzate variano in funzione della disponibilità di superficie coltivabile e dalla produzione che si desidera ottenere.

In genere viene utilizzato un sesto abbastanza ampio visto lo sviluppo e la vigoria della pianta (che se non cimata raggiunge altezze notevoli ed atipiche per una comune melanzana), che è di circa 50 cm sulla fila e 70 cm tra le file.

Le concimazioni minerali sono piuttosto contenute poiché viene preferito dagli agricoltori l’ utilizzo di letame e di tutte le pratiche agronomiche atte a ridurre o contenere l’utilizzo di mezzi chimici e quindi l’ impatto ambientale.

La produzione varia tra i 2ed i 5 kg. di bacche per pianta.

Fino al decennio scorso l’utilizzo prevalente del frutto era sotto’olio e sott’aceto, oggi invece grazie all’ attività di promozione dei prodotti tipici ed alla maggiore consapevolezza della popolazione residente la melanzana rossa è servita in una molteplicità di ricette dai ristoratori locali ed è protagonista di una sagra che si svolge nel periodo estivo.


Avigliano (PZ)

Bernalda (MT)

Bernalda-Metaponto (MT)

Chiaromonte (PZ)

Collina materana (MT)

Costa Jonica (MT)

Ferrandina (MT)

Filiano (PZ)

Maratea (PZ)

Matera (MT)

Melfi (PZ)

Moliterno (PZ)

Montescaglioso (MT)

Pisticci (MT)

Potentino (PZ)

Rapolla (PZ)

Rionero in Vulture (PZ)

Rivello (PZ)

Roccanova (PZ)

Rotonda (PZ)

Rotondella (MT)

Sarconi (PZ)

Senise (PZ)

Terranova di Pollino (PZ)

Trecchina (PZ)

Vaglio Basilicata (PZ)

Val D'Agri (PZ)

Vulture (PZ)